- Mastoplastica Additiva

Stai pensando ad aumentare il volume del tuo seno?

Vuoi informazioni sulla mastoplastica additiva?

 

 In questa pagina troverai tutte le informazioni utili nella scelta di un intervento per l'aumento di volume del tuo seno mediante  l'intervento chirurgico di Mastoplastica Additiva con inserimento di protesi mammarie.

 

INDICAZIONI ALLA MASTOPLASTICA ADDITIVA


     La mastoplastica additiva è unintervento chirurgico che rappresenta nell'ambito della Chirurgia Plastica uno degli interventi più richiesti. Al giorno d'oggi sempre un numero più numeroso di donne scelgono di cambiare la forma e le dimensioni dei loro seni con l'inserimento di protesi mammaria al silicone.

Secondo le ultime indagini della Societa di Chirurgia Plastica Americana (American Society of Plastic Surgeons), la donna sceglie di sottoporsi ad un intervento di mastoplastica additiva per migliorare la propria autostima e la propria immagine corporea.

I più comuni difetti estetici che vogliono correggere sono:

Scarso sviluppo delle mammelle  già dall'età adolescenziale ( ipoplasia mammaria congenita)

Diminuzione di volume mammario dopo gravidanze e allattamento

Mammelle che non mostrano perfetta simmetria di volume e forma.

 

                      Leggi tutto sulla Mastoplastica additiva

Mastoplastica Additiva Dual Plane

Mastoplastica Additiva Dual Plane - Mastoplastica Additiva

La mastoplastica additiva Dual Plane può essere considerata una particolare variente dell'impianto retromuscolare.

Questa tecnica di ingrandimento del seno prevede la preparazione di una tasca al di sotto del muscolo grande pettorale staccando questo dalla parete toracica a livello del solco mammario, preservando assolutamente le inserzione del muscolo allo sterno (Mastoplastica Dual Plane tipo I) 

 

Si può inoltre, a seconda del caso clinico, scegliere di effettuare uno scollamento del muscolo dalla ghiandola mammaria (in posizione quindi retroghiandolare) sino alla base dell'areola  (Mastoplastica Dual Plane tipo II), o ancora proseguire sino al margine superiore dell'areola  (Mastoplastica Dual Plane tipo III).

                                             

    Leggi tutto sulla Mastoplastica additiva Dual Plane

    Foto prima e dopo mastoplastica Additiva

Mastoplastica Riduttiva

Mastoplastica Riduttiva - Mastoplastica Additiva

 

 La mastoplastica riduttiva è l'intervento di chirurgia plastica che serve per ridurre il seno troppo voluminoso (GIGANTOMASTIA) e sceso, asportando ghiandola e cute in eccesso.

Apparentemente in controtendenza rispetto ai modelli di donna che si vedono nelle pagine delle riviste e sugli schermi televisivi, il desiderio di avere un seno più piccolo di quello, evidentemente abbondante, posseduto è più comune di quanto non si creda.

    La ricerca della perfezione fisica , ma anche talvolta, problemi posturali o di disagio psicologico possono spingere verso questo tipo di intervento di chirurgia plastica:
Infatti spesso, coesistono oltre all'eccesso di volume del seno anche problemi funzionali quali , incurvamento della colonna vertebrale e macerazione della cute dovuta allo sfregamento a livello del solco mammario.
    Spesso le lamentele più comuni sono dolore al collo e alla schiena, e solchi irritati lasciati dalle spalline del reggiseno 

 

Leggi tutto sulla Mastoplastica Riduttiva 

Mastopessi

Mastopessi - Mastoplastica Additiva

La mastopessi è l'intervento di chirurgia plastica che serve per correggere l'inestetismo del seno “ sceso o rilassato”, conseguenza di solito di un veloce dimagramento, o per un cedimento della cute dopo l’allattamento. In questo caso si può ricorrere ad un intervento studiato per sollevare e restituire tono, proiezione e consistenza al seno,  quindi per risolvere un eccessivo rilassamento cutaneo, ove vi sia un problema di svuotamento e di allungamento del seno verso il basso (ptosi mammaria).

 

 

INDICAZIONI ALLA MASTOPESSI

 

 Le pazienti chiedono di sottoporsi a mastopessi per migliorare un'aspetto inestetico ed un seno sceso provocato dalla perdita della tonicita' della cute e dalla perdita di volume parenchimale.     Questo naturale processo dovuto al passare degli anni, viene accellerato dalla perdita di peso, dalle gravidanze, dall'allattamento e menopausa.       L'aspetto di lassita' e flaccidita' può essere accentuato dalla presenza di smagliature. E' stata classificata la ptosi (discesa) in diversi gradi.
I Grado di ptosi- si ha quando il capezzolo scende all'altezza della piega sottomammaria.
II Grado di ptosi - quando il capezzolo scende al di sotto della piega ma rimane sopra il contorno inferiore del seno.
III Grado di ptosi- quando il capezzolo raggiunge il contorno inferiore del seno.

 

Leggi tutto sulla mastopessi 

Curriculum vitae Prof. Massimo Vergine

Prof. Massimo VERGINE

Professore Aggregato UOC Chirurgia Generale Ricostruttiva
Ricercatore Confermato
Dirigente Medico I Livello

Università " Sapienza" di Roma Dipartimento di Scienze Chirurgiche
Policlinico Umberto I
U.O.C. Chirurgia Generale e Ricostruttiva 

Policlinico Umberto I – Viale Regina Elena, 324 – 00161 ROMA
Recapito di telefonia mobile: 339/6166430
E-mail:info@massimovergine.it

 POSIZIONI PROFESSIONALI ACCADEMICHE E ASSISTENZIALI

Massimo Vergine, nato a Roma il 9 agosto 1961, conseguita la Maturità Scientifica nel 1980, nello stesso anno si è iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Roma “La Sapienza” dove si è laureato il 18 luglio 1986 con voti 110/110 e Lode
Nel novembre del 1986 ha superato l’esame di Stato pere l’abilitazione all’esercizio della professione di Medico Chirurgo presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con successiva iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici di Roma e Provincia.
Dal 2 aprile 1990 è Ricercatore nell’Istituto di III Clinica Chirurgica (attualmente Dipartimento di Scienze Chirurgiche) dopo essere risultato vincitore in concorso pubblico per un posto in Chirurgia Plastica.
Dall’1 gennaio 1991 ricopre la qualifica di Dirigente di I livello nel servizio speciale di Chirurgia Ricostruttiva (dal 20 gennaio 1994 denominata Chirurgia Plastica).
In data 20 febbraio 2002, dopo aver superato le prove di procedura di valutazione comparativa, ha ottenuto la nomina a Ricercatore Confermato, Settore Scientifico disciplinare – Chirurgia Plastica – presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con afferenza presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche.
Docente di Chirurgia Plastica nella scuola di Specializzazione in Chirugia Generale presso l'Università "Sapienza " di Roma
Attualmente ricopre l'incarico di Dirigente di I livello nella UOC di Chirurgia Generale e Ricostruttiva
E' autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche Nazionali e Internazionali su argomenti di Chirugia Plastica e Chirurgia Generale

Iscritto alla SICPRE ( Società italiana di chirurgia plastica ed estetica)

                  ACPIC ( Associazione chirurghi plastici Italia centrale)

                  SIC  ( Società italiana di chirurgia )

Leggi tutto sul curriculum vitae

 

 

Per informazioni e appuntamenti  scrivi a        mailto:info@massimovergine.it

Mastoplastica Additiva

 

Foto prima-dopo mastoplastica