" " " "
Home » Contrattura capsulare

Contrattura capsulare

Cause e prevenzione della contrattura capsulare

In un  intervento di mastoplastica additiva, subito dopo l’inserimento di una protesi mammaria, si forma intorno a questa una membrana fibrosa(tasca periprotesica) che isola la protesi dai tessuti circostanti: assume quindi un ruolo positivo in quanto isola l’impianto dal resto dell’organismo e garantisce un alloggiamento corretto alle protesi stesse.

In alcune circostanze il nostro organismo reagisce in maniera esagerata nella produzione di questa pellicola fibrosa creando la cosiddetta “contrattura della capsula periprotesica”.

Le cause di questa complicazione non sono ancora del tutto chiare: erano molto più frequenti in passato   ma ora molto rare  (2-5% dei casi in base alla letteratura mondiale) ) con l’utilizzo delle protesi di nuova generazione e di ottima qualità ma anche a numerosi perfezionamenti e accorgimenti nella preparazione della tasca protesica.

In alcuni casi si è dimostrato che la contrattura muscolare si può avere in seguito ad alcune complicanze anche minori quali i microematomi o infezioni sub-cliniche: In alcuni casi si è notata la comparsa di contrattura capsulare in seguito a microtrasudazioni di gel dovuta a protesi con parete di scarsa qualità.

Proprio negli ultii anni grandi passa avanti si sono fatti con l'introduzione di involucri di silicone in grado di evitare le tradudazioni e di stimolare al minimo una reazione dei tessuti circostanti. Molti studi scientifici per esempio hanno dimostrato che le protesi rivestite al poliuretano hanno una bassissima incidenza di capsula periprotesica. 

Anche il posizionamento retromuscolare sembra protteggere la tasca da questa complicanza in quanto il muscolo esercita  un costante  massaggio sulla protesi.

Molto dibattuto è ancora l'utilizzo di un farmaco che viene somministrato come preventivo e in alcuni casi come terapia nelle fasi iniziali di contrattura capsulare. Tale farmaco chiamato zafirlukast (Accoleit) sembra avere un effetto antinfiammatorio.

Classificazione della contrattura capsulare

Classificazione della contrattura capsulare - Mastoplastica Additiva

Baker ha classificato la contrattura capsulare in una scala con 4 gradi

I GRADO: consistenza della mammella normale eo soffice con protesi non visibile e palpabile

II GRADO: la mammella alla palpazione è più dura del normale con senzsazione di avere un "corpo estraneo". Spesso la donna non dà molto peso a tale inconveniente perchè non lo reputa patologico.

III GRADO: la protesi è palpabile e visibile e tente a fissasi ai tessuti circostanti rendendo il seno esteticamente innaturale.

IV GRADO: in questo caso le mammelle alla palpazione sembrano abbastanza dure, con apparenti defornmità e possibili dislocazioni. Talvolta si associa dolore delle volte descritto come insopportabile.

 

Trattamento della capsula periprotesica

Trattamento della capsula periprotesica - Mastoplastica Additiva

Nel caso la contrattura protesica fiosse nella fase inziale (baker I-II) si può tentare di asscociare alla terapia con accoleit un massaggio energico della capsula eseguito da mani esperte ( Squeezing) per tentare di rompere la capsula. Questa manovrà però può avere delle complicanze sulla protesi stessa quale ad esempio la rottura della protesi stessa se fatta troppo energicamente o da mani inesperte.

Nei casi invece di contratture capsulari più critiche e severe si deve intervenire chirurgicamente talvolta con la sostituzione delle protesi stesse. Si può intervenire cion la CAPSULOTOMIA che consiste nell'eseguire alla capsula delle incisioni con il bisturi elettrico in sede longitudinale o trasversale per ammorbidire la capsula stessa, lasciando spesso la stessa protesi o sostituendola se danneggiata. Nei casi invece dove la capsula è veramente dura o lignea conviene fare la cosiddetta CAPSULECTOMIA, che consiste nell'asportazione totale della capsula e della stessa protesi sostituendola preferibilmente con protesi al poliuretano talvolta cambiando piano d i alloggiamento.

Per appuntamenti e visite

Per ulteriori  informazioni e appuntamenti per una prima visita per mastoplastica additiva


Prof. Massimo Vergine

           
Studio medico-One Day medical center


Via Attilio Ambrosini114-Roma tel.: 06.45212038



  cellulare .:  3396166430
 
 
     Per informazioni e consulenze sulla mastoplastica additiva  online scrivi a                                          
                                        info@massimovergine.it
 

Per approfondimenti sulla chirurgia plastica e ricostruttiva vai www.massimovergine.it

    Vedi foto prima e dopo mastoplastica additiva

 

>ta name="google-site-verification" content="PdyJzUp-wwDtLY7VkSn09gLyYqjCbWyeWv4YQWdv8pA" />